Cardiologia – Unità di Terapia Intensiva Coronaria (UTIC)

Descrizione:

Dipartimento: Cardiocerebrovascolare

La Struttura Complessa di Cardiologia si compone di una Unità di Terapia Intensiva Coronaria (UTIC) nella quale ricovera pazienti con infarto miocardico acuto, angina instabile, scompenso cardiaco, aritmie gravi ed altre patologie cardiovascolari acute, di un reparto di degenza, per i pazienti con patologie acute e croniche complesse o che necessitano di procedure invasive programmate, di un Laboratorio di Emodinamica e di un Laboratorio di Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione.

Attività qualificanti:

  • Laboratorio di Emodinamica per esecuzione di coronarografie ed angioplastiche coronariche, anche in urgenza, con disponibilità H24. Si eseguono circa 1000 procedure / anno, incluse aterectomia rotazionale su lesioni calcifiche, occlusioni coronariche croniche, graft venosi. Vengono effettuate valvuloplastiche per via percutanea
  • Laboratorio di Elettrofisiologia per esecuzione di studi elettrofisiologici e ablazione transcatetere delle aritmie incluse le più complesse, utilizzando anche sistemi di mappaggio elettroanatomico non fluoroscopico e cryoenergia. Si eseguono impianti di pacemaker e defibrillatori, inclusi gli stimolatori biventricolari per il trattamento dello scompenso cardiaco. Si effettuano interventi di chiusura transcatetere dell'auricola sinistra in pazienti con controindicazioni alla terapia anticoagulante orale
  • Ambulatori di:
    • Ecocardiografia TT e TE
    • Ergometria
    • ECG Holter
    • Monitoraggio cardiaco con loop-recorder esterno
    • Cardiologia pediatrica
    • Aritmologia e studio della sincope
    • Scompenso cardiaco.

Afferiscono alla UO le seguenti strutture semplici:

  • Cure Intensive Coronariche
  • Emodinamica

 

Reti di Patologia

La UO di Cardiologia fa parte della Rete STEMI per il trattamento delle patologie cardiache tempo dipendenti (Infarto miocardico acuto) con risultati superiori agli standard regionali (door to baloon time).

 

Coordinatore

Lorenza Vailati

Tel: 0373 280023

Fax: 0373 280036

cardiologia@asst-crema.it

 

Staff Medico

Antonio Catanoso

Michele Cacucci

Enrico Chieffo

Valentina De Regibus

Giorgio Donato

Pietrocarlo Gazzaniga

Marcello Emanuele Marino

Massimiliano Nanetti

Claudio Pedrinazzi

Piergiulio Romagnoli

Sandra Schirinzi

Erika Taravelli

Paolo Valentini

 

  • In Allegati, trovi l'Informativa Test da Sforzo ed il Modulo di Consenso Informato da scaricare e compilare.

Responsabile:

Maurizio Eugenio Landolina

Staff:

Antonio Foffa
Sandra Schirinzi
Lorenza Vailati
Antonio Catanoso
Piergiulio Romagnoli
Michele Cacucci
Valentina De Regibus
Giorgio Donato
Pietrocarlo Gazzaniga
Marcello Emanuele Marino
Massimiliano Nanetti
Erika Taravelli
Enrico Chieffo
Claudio Pedrinazzi
Paolo Valentini

Cardiologia – Unità di Terapia Intensiva Coronaria (UTIC)

Piano T | Monoblocco Ospedaliero

Largo Ugo Dossena, 2 Crema (Cr)

OSPEDALE MAGGIORE di Crema

Reparti

- dal lunedì al sabato 19.15 > 20.15

- mercoledì e sabato anche 15.00 > 16.00

- domenica e festivi 11.00 > 12.00 e 15.00 > 18.00

Rianimazione

- tutti i giorni 11.00 > 23.00

Camera Mortuaria

- tutti i giorni 8.00 > 18.00

 

OSPEDALE SANTA MARTA di Rivolta d'Adda

- dal lunedì al sabato 19.00 > 20.00

- lunedì, mercoledì, venerdì e sabato anche 12.30 > 13.30

- domenica e festivi 10.00 > 11.00 e 15.00 > 17.00

 

PRESIDIO DI SONCINO Centro di cure Sub Acute

- tutti i giorni 9.00 > 11.30, 13.00 > 15.00 e 19.00 > 21.30


La presenza costante di un solo familiare o di una persona cara accanto al paziente ricoverato è possibile nei seguenti casi:

- per i degenti di età inferiore ai 14 anni: il genitore/accompagnatore può usufruire gratuitamente del pernottamento e può richiedere un pasto a pagamento

- a seguito di eventi quali un intervento chirurgico: facendo richiesta di autorizzazione al coordinatore infermieristico del reparto (capo sala) e al fine di tranquillizzare e aiutare il degente

- ai familiari di persone di età superiore ai 65 anni è permesso trattenersi oltre l’orario di visita come previsto dalla Legge Regionale 4/92.