Centro di Cure SubAcute

Descrizione:

Il Centro Cure SubAcute è un reparto dell’ASST di Crema ed è dislocato in una struttura messa a disposizione della Fondazione Onlus di Soncino. Il Centro è disposto su due piani dove sono complessivamente disponibili 20 posti letto disposti in camere singole o doppie.

L’obiettivo del Centro Cure Subacute è quello di assicurare, grazie ad una permanenza massimo di 21 giorni, una maggior stabilizzazione e recupero delle condizioni psico fisiche dei degenti. La presenza della fisioterapista (attivata dal medico di reparto) assicurerà un supporto fisioterapico ai pazienti e la mobilizzazione degli stessi verrà inoltre eseguita dagli infermieri e dagli O.S.S durante l’arco della giornata. L'assistente Sociale consente di garantire uno spazio di ascolto per i singoli e le famiglie per una dimissione protetta del paziente oltre che di intrattenere contatti con i vari Servizi Sociali Comunali.

Reparto 0374 83689 | Fax 0374 839363

cs.cureintermedie@fondazionesoncino.it

Centro di Cure SubAcute

Via Largo Capretti 2, Soncino

OSPEDALE MAGGIORE di Crema

Reparti

- dal lunedì al sabato 19.15 > 20.15

- mercoledì e sabato anche 15.00 > 16.00

- domenica e festivi 11.00 > 12.00 e 15.00 > 18.00

Rianimazione

- tutti i giorni 11.00 > 23.00

Camera Mortuaria

- tutti i giorni 8.00 > 18.00

 

OSPEDALE SANTA MARTA di Rivolta d'Adda

- dal lunedì al sabato 19.00 > 20.00

- lunedì, mercoledì, venerdì e sabato anche 12.30 > 13.30

- domenica e festivi 10.00 > 11.00 e 15.00 > 17.00

 

PRESIDIO DI SONCINO Centro di cure Sub Acute

- tutti i giorni 9.00 > 11.30, 13.00 > 15.00 e 19.00 > 21.30


La presenza costante di un solo familiare o di una persona cara accanto al paziente ricoverato è possibile nei seguenti casi:

- per i degenti di età inferiore ai 14 anni: il genitore/accompagnatore può usufruire gratuitamente del pernottamento e può richiedere un pasto a pagamento

- a seguito di eventi quali un intervento chirurgico: facendo richiesta di autorizzazione al coordinatore infermieristico del reparto (capo sala) e al fine di tranquillizzare e aiutare il degente

- ai familiari di persone di età superiore ai 65 anni è permesso trattenersi oltre l’orario di visita come previsto dalla Legge Regionale 4/92.