Accertamento di INVALIDITÀ CIVILE (L. 118/1971 e succ. mod. ed int.), HANDICAP (L. 104/1992) e DISABILITÀ ai fini dell'INSERIMENTO LAVORATIVO (L. 68/1999)

PRESTAZIONE

Accertamento collegiale medico-legale effettuato da una Commissione Medica della Funzione di Medicina Legale dell'ASST di Crema, integrata da un medico INPS.

Si possono richiedere i seguenti accertamenti:

  • INVALIDITA' CIVILE per il cittadino che, a causa di infermità (fisica o psichica, congenita o acquisita), abbia:
    • se in età lavorativa secondo la normativa vigente: una riduzione permanente della capacità lavorativa non inferiore ad un terzo;
    • se minorenne o soggetto in età pensionabile secondo la normativa vigente: difficoltà persistenti a svolgere i compiti e le funzioni proprie della sua età.

Viene contestualmente valutata l’eventuale sussistenza del requisito della deambulazione sensibilmente ridotta e del diritto all’indennità di accompagnamento per gravi limitazioni della capacità di deambulare (impossibilità di deambulare senza l'aiuto permanente di un accompagnatore) e/o per incapacità ad eseguire gli atti essenziali della vita quotidiana (necessità di assistenza personale continuativa).

  • CONDIZIONE DI HANDICAP per il soggetto affetto da minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva, causa di difficoltà di apprendimento, di relazione o di integrazione lavorativa e tale da determinare un processo di svantaggio sociale o di emarginazione; quando la persona necessita di un intervento assistenziale permanente, continuativo e globale nella sfera individuale o in quella di relazione si riconosce la condizione di gravità.

La domanda può essere presentata contemporaneamente alla richiesta di riconoscimento di invalidità civile oppure da chi abbia già un riconoscimento di invalidità (civile, del lavoro, di guerra, di servizio, cecità, sordità).

  • VALUTAZIONE DELLE CAPACITA' LAVORATIVE RESIDUE ai fini dell'inserimento lavorativo attraverso servizi di collocamento mirato delle persone in età lavorativa con riconoscimento di un grado di invalidità civile superiore al 45% o non vedenti o sordomute.

MODALITÀ DI ACCESSO

L'interessato, o suo delegato, deve presentare la domanda di accertamento all'INPS, esclusivamente per via telematica, previa compilazione del certificato medico introduttivo da parte di medico abilitato. La domanda può essere presentata all'INPS direttamente dall'interessato, attraverso il servizio on-line tramite PIN, oppure mediante un patronato abilitato, un'associazione di categoria dei disabili, un'organizzazione sindacale o un'organizzazione associativa.

Ricevuta la domanda, l’INPS provvede ad inserirla nel proprio sistema informatico.

Successivamente, l'Ufficio Invalidi e Certificazioni Monocratiche – in base all'ordine cronologico con cui sono state presentate le domande – esegue una istruttoria preliminare richiedendo, attraverso i contatti segnalati sulla domanda, la documentazione amministrativa e sanitaria. L’interessato viene quindi contattato, eventualmente tramite suo delegato, per ricevere le indicazioni necessarie alla definizione dell’accertamento.

Per disposizioni di legge, si trattano prioritariamente le domande relative a:

- persone affette da patologia oncologica maligna in fase acuta con necessità di un trattamento radioterapico o chemioterapico, oppure in fase avanzata con necessità di un trattamento palliativo e/o assistenziale (Legge 80/2006);

- soggetti affetti da malattia del motoneurone (in particolare SLA) a progressione rapida o moderata (Circolare Regione Lombardia 20/2008).

Le richieste di visite domiciliari possono essere inoltrate direttamente dal medico che redige il certificato introduttivo oppure possono essere richieste successivamente facendo pervenire all'Ufficio Invalidi e Certificazioni Monocratiche idonea certificazione medica. Le domande sono vagliate da un Medico Legale e, qualora emerga l'effettiva impossibilità al trasporto, anche tramite mezzi di assistenza pubblica o privata, viene fissata la visita presso il domicilio del richiedente.

Alla conclusione dell'accertamento, la pratica viene trasmessa al Centro Medico Legale dell'INPS, che provvede a confermare/sospendere/modificare il giudizio espresso dalla Commissione Medica dell'ASST di Crema. L'invio del giudizio definitivo dell'accertamento all'interessato è di competenza dell'INPS.

COSTO DELLA VISITA PRESSO LA COMMISSIONE MEDICA

Gratuito

DOCUMENTI NECESSARI da inviare in formato pdf

  • documento di identità in corso di validità
  • documenti sanitari (visite specialistiche, lettere di dimissioni, esiti di esami …) relativi agli accertamenti più recenti riguardanti ciascuna delle patologie da cui il richiedente è affetto
  • eventuali precedenti verbali di riconoscimento di invalidità (invalidità civile, stato di handicap, invalidità di lavoro INAIL, invalidità da causa di servizio, invalidità di guerra, cecità civile, sordità civile …)

INFORMAZIONI

  • Telefonare all'Ufficio Invalidi e Certificazioni monocratiche ai numeri 0373 899340 | 0373 899359, da LUNEDÌ a VENERDÌ, dalle ore 8:30 alle ore 12:30 e dalle ore 13:30 alle ore 15:00.

Responsabile della pubblicazione: Ufficio Comunicazione

Ultimo aggiornamento: $dateUtil.getDate($articleDisplayDate, "dd/MM/yyyy", $locale)