Come accedere alle prestazioni

L’accesso alle prestazioni può avvenire:

> a carico del Servizio Sanitario Nazionale, con richiesta del medico di base o di uno specialista ospedaliero, con pagamento del ticket di partecipazione alla spesa se dovuto o in esenzione nei casi previsti

a pagamento:

> con richiesta di un medico, specialista o generico, che non utilizzi la prescrizione del SSN (impegnativa rossa), con pagamento totale delle prestazioni

> con richiesta del medico competente nell’ambito della medicina del lavoro, con pagamento totale delle prestazioni

> con richiesta di accertamenti a scopo medico-legale o amministrativo da parte delle competenti autorità, con pagamento totale delle prestazioni

> senza richiesta per prestazioni in libera professione con eventuale sottoscrizione da parte dell’utente di apposito modulo, secondo le specifiche organizzative dell’Unità Operativa erogatrice, con pagamento totale delle prestazioni.


I dati necessari

Le impegnative con prescrizioni di specialistica ambulatoriale devono contenere la motivazione o il sospetto di malattia che si intende verificare. Si tratta di una precisazione finalizzata alla corretta e sicura prescrizione di prestazioni ambulatoriali. Il sospetto diagnostico, che solo il medico che vede il paziente può esprimere, permette l’esecuzione più mirata e consapevole possibile delle prestazioni richieste.

Si ricorda pertanto la necessità inderogabile che le ricette siano complete di:

> Nome cognome del paziente e residenza

> Codice fiscale

> Tipologia di prescrizione e numero di prestazioni

> Esenzione e codice di esenzione

Classe di priorità

> Quesito o sospetto diagnostico o motivazione clinica

> Data della prescrizione, timbro e firma del medico.

Non richiedono quesito diagnostico le prestazioni per le quali i pazienti sono esenti per patologia e anche le motivate esigenze di prevenzione oncologica, metabolica e cerebrocardiovascolare. Sul documento di prenotazione rilasciato dall’Ospedale è indicata la sede, l’ora e le indicazioni dove verrà erogata la prestazione.


L’IDENTIFICAZIONE  DELL’UTENTE

L’erogazione delle prestazioni sanitarie necessita dell’identificazione del paziente, regolamentata da procedure aziendali. Perciò potrebbe essere richiesto più volte di confermare l’identità. Verrà chiesto un documento di identità valido, con fotografia.

La Carta Regionale dei Servizi (SISS) facilita l’identificazione dell’utente, così come le richieste elaborate e stampate con programmi SISS e personal computer facilitano la comprensione delle informazioni e quesiti diagnostici.

News ed Eventi


Archivio News ed Eventi